AloeFerox.it

 

 

Tutta l'energia dell'aloe selvatica

aloe ferox

 

Home

  L'ESPERTO
 

LINKS

  E-MAIL
 

 

  La Pianta
 

delle meravigliE

  Le Piante
 

Selvatiche

 

Le Specie di Aloe

  L'Aloe Vera
 

L'Aloe Ferox

 

Storia della pianta miracolosa

 

ProprietÓ terapeutiche tradizionali

 

Usi tradizionali nell'Africa del Sud

 

I principi attivi dell'Aloe ferox

 

La fabbricazione del succo e del gel

 

La raccolta del succo e del gel, a partire dalla foglia intera

 

Effetti terapeutici dell'Aloe ferox

 

Le allergie

 

Il sistema immunitario

 

Cure dermatologiche

 

Le malattie della pelle

 

Le malattie dello stomaco e dell'intestino

 

La sclerosi a placche

 

Altri effetti terapeutici

 

L'Aloe ferox e l'effetto energizzante

 

I rischi di intossicazione

 

 

Usi tradizionali nell'Africa del Sud

   
Esempi della medicina popolare
I primi abitanti dell'Africa del Sud conoscevano un gran numero di utilizzi dell'aloe. Nell'Africa del Sud ci sono circa 130 differenti specie d'aloe. Alcune di esse crescono solo localmente. Siccome le diverse trib¨ africane dovevano spesso percorrere delle lunghissime distanze per incontrarsi, la popolazione utilizzava da sempre per una stessa applicazione diverse specie d'aloe, a seconda di quella che trovava pi¨ vicina.

Le applicazioni erano valide indipendentemente dalle specie. L'attuale direttore di una grande impresa racconta che, lui, i suoi fratelli e le sue sorelle, erano curati dai nonni con del succo molto amaro di un aloe in caso di mal di pancia e altri disturbi.

Ad alcune specie d'aloe si attribuisce un potere mistico, cosý come la facoltÓ di proteggere dalle malattie e dai nemici.
I membri della trib¨ dei Pondons rinfrescavano la loro pelle con l'aloe aristata, grazie al suo effetto tonificante.
La trib¨ dei Xhosa utilizzavano la polpa delle foglie e il succo giallo (contenente aloina) dell'Aloe saponaria e dell'Aloe terrier, per curare diverse malattie parassitarie. Anche la pi¨ conosciuta trib¨ degli Zul¨ combatteva i vermi con l'aloe, specialmente con l'aloe marlothii.
Tutte le trib¨ utilizzavano inoltre Aloe ferox e saponaria per medicare piaghe infette, ustioni, eczema. Il trattamento consisteva nel tagliare una foglia fresca e nell'applicarla direttamente sulla parte interessata

Indicazioni terapeutiche generali

L'impiego tradizionale delle foglie d'aloe era sia esterno che interno. Le foglie fresche erano applicate direttamente, il succo estratto dell'interno della foglia, quindi senza aloina, serviva come bibita, il succo amaro giallastro dall' alto contenuto di aloina, veniva somministrato in piccole quantitÓ.

Tutte le trib¨ si servivano dell'aloe fresca in caso di ferite profonde, ustioni, piaghe infette. Le trib¨ dei Xhosa, degli Zul¨, dei Suthos, utilizzavano il succo amaro anche in caso di infiammazioni o infezioni agli occhi (non fatelo!!), come purgante per favorire l'evacuazione e come aiuto per la digestione.
Se assunto durante la gravidanza il succo amaro giallastro dell'aloe pu˛ provocare un aborto, ecco perchÚ non si possono assumere lassativi a base di aloina in particolar modo durante i primi tre mesi di gestazione.

L'habitat

L'habitat naturale delle Aloe ferox Ŕ la zona costiera del Sud e del Nord Est dell'Africa del Sud, un'estensione lunga 900 Km e larga 400, tra il 20░ e il 31░ grado di longitudine.
L'aloe evita le dune sabbiose vicino alla costa e preferisce gli altopiani e i pendii delle colline.L'habitat naturale delle Aloe ferox Ŕ la zona costiera del Sud e del Nord Est dell'Africa del Sud, un'estensione lunga 900 Km e larga 400, tra il 20░ e il 31░ grado di longitudine.
L'aloe evita le dune sabbiose vicino alla costa e preferisce gli altopiani e i pendii delle colline.

...precedente

continua...